sabato 15 marzo 2014

Recensione #20: Schiava per vendetta di Ann Owen


Il sabato mi fa pensare: dopodomani è lunedì! Ma quanto sono pessimista? 
Ringraziamo che stasera c'è Harry Potter, e che la mia vita sociale sta andando a picco per colpa della Mediaset. 
Vi lascio con la recensione dell'ultimo libro che ho letto, che non mi è dispiaciuto per niente! 
Baci :*


Schiava per vendetta di 
Ann Owen 
Pagine: 460
Pubblicazione: 23 Febbraio 2014
Editore: Auto pubblicato
Prezzo cartaceo: NON DISPONIBILE 
Prezzo e-book: 0.99 €
Trama: Londra, 1851. Guy Spencer, quarto conte di Ashbourne, odia profondamente Jane Hartwell, la ragazza con la quale ha condiviso l’infanzia. E quando i problemi economici della famiglia Hartwell spingono Jane a chiedere il suo aiuto, Guy le propone un patto ignobile: lui salverà suo padre dalla prigione, in cambio lei diventerà la sua schiava sessuale per sei mesi. Costretta a sottomettersi a ogni suo desiderio, in una sconvolgente alternanza di estasi e umiliazione, Jane si sente sempre più confusa. È proprio odio quello che prova per il suo crudele padrone? E Guy, perché si sta vendicando di lei? Cos’è accaduto tra loro anni prima, da spingerlo a cercare una tale scioccante rivalsa? 



Guy Spencer è il quarto conte di Ashbourne e l'aristocratico per antonomasia: perfetto, schizzinoso, pieno di soldi e bigotto. Questo lo sa bene la sua sorellastra: Jane Hartwell. 
Jane è stata sempre una palla al piede per Guy: se la ritrovava da ogni parte, piccola pestifera che gli bruciava quaderni e libri. Mentre Guy, non ne poteva più di lei. 
O era solo una maschera? 

In Schiava per vendetta ci ritroviamo in una Londra del 1851. Con un conte giovanissimo, ed una ragazza che non sa nulla della vita, perché chiusa nella sua casa. 
Il padre di Jane si sposa con la madre di Guy, e così inizia la loro storia. Finché Guy non viene spedito in collegio, e così iniziano a sparire anche i gli ultimi contatti con Jane. 
Jane non si fa sentire da anni, perché lo contatta proprio ora? 

Perché Mr Charles Hartwell, padre di Jane, sta per finire in prigione. Cosa può fare l'innocente Jane, se non chiedere aiuto al suo ricchissimo fratellastro? Il problema è che Jane è rimasta la piccola innocente di sempre, e Guy non perde tempo: lei dovrà essere sua schiava per sei mesi, il tempo che servirà per coprire tutti i debiti di suo padre. 

Jane accetta, a capo chino.
Ed ecco che arriviamo qui, con una ragazza che non sa nulla del mondo, inginocchiata ai piedi di un conte infido. 
Sopravvivrà durante quei sei mesi, Jane? 
Oppure cederà agli ordini del conte, e si innamorerà irrimediabilmente di lui? 

Schiava per vendetta è un bel libro, ma purtroppo non sono riuscita a trovare nulla sull'autrice. Soltanto la sua e-mail ed un sito internet, ancora vuoto. 
Leggendo il libro ho notato un uso spropositato di virgole cosa che faccio anch'io, e qualche lettera sbagliata qua e là, sicuramente errori di battitura. Essendo un libro auto pubblicato, gli errori sono pochissimi. 
Eppure, non mi ha soddisfatta appieno. Diciamo che non amo infinitamente i tomi enormi e lunghissimi, ma un libro storico deve essere così. Anche perché Ann Owen non tratta soltanto la storia di amore e schiavitù fra Jane e Guy, ma altre tematiche molto importanti. 

Con questo, per essere un libro auto pubblicato, non è niente male! 
Se siete appassionate del genere storico ed erotico, è il libro perfetto per voi! 
Spero di riuscire a trovare qualcosa su Ann Owen, le mie ricerche non si fermano! Se sapete qualcosa, non esitate a scrivermi qui! 

Nessun commento:

Posta un commento