giovedì 30 gennaio 2014

Recensione #7: Non cercarmi mai più (Tangled #1) di Emma Chase



Buongiorno! Mi sono presa un giorno di pausa dalla scuola, dato che siamo sommersi da compiti in classe ed interrogazioni! Il semestre si sta chiudendo, ed io sono in palla. I voti dei prossimi sei mesi mi porteranno all'esame, e qui sale l'ansia! Anyway, basta parlare di scuola! Sto preparando un Fangirl Friday che piango, ogni volta che scrivo qualche pezzettino! E domani lo vedrete! Anche perché sono super agitata! Ho adottato la rubrica prima ancora di aprire il blog, e non sono mai riuscita a fare un post! Quello di domani me lo sto programmando da giorni, ormai! Vi lascio alla recensione :*

Non cercarmi mai più di
Emma Chase
Titolo originale: Tangled
Pagine: 266
Pubblicazione: 2 Agosto 2013
Pubblicazione italiana: 28 Novembre 2013
Editore: Newton Compton Editori
Prezzo cartaceo: 9,00 €
Prezzo e-book: 4.99 €
Trama: Drew Evans è bello e arrogante, fa affari multimilionari nella società di famiglia e seduce le donne più belle di New York con un semplice sorriso. Allora perché è stato per sette giorni con le imposte chiuse nel suo appartamento, triste e depresso? Lui risponderebbe per via dell’influenza. Ma noi sappiamo per certo che non è proprio la verità. Katherine Brooks è brillante, bella e ambiziosa. Quando Kate viene assunta come nuova associata presso l’impresa di investimento bancario del padre di Drew, il focoso playboy entra in tilt. La competizione professionale che si stabilisce tra i due mette in crisi Drew, l’attrazione per lei è fonte di distrazione e soprattutto portarsela a letto sembra una missione impossibile. Non cercarmi mai più è il racconto privato, scandaloso e spiritosissimo di un casanova impenitente. Ma, mentre racconta la sua storia, Drew capisce finalmente che l’unica cosa che non aveva mai voluto nella vita, è l’unica di cui adesso non può più fare a meno. 


Mi sono imbattuta per caso in questo libro. Dato che io ed il mio amato Roberto (sì, il mio Kindle ha un nome. Si chiama Roberto. Lunga storia.). Passiamo oltre. Ho preso l'e-book per caso, volevo leggere qualcosa e Non cercarmi mai più era super consigliatissimo su Amazon. A soli 4.99 €. Allora ho deciso di prenderlo. 
Mi sono ritrovata in un bellissimo appartamento, mentre il riccone Drew piangeva. In mezzo a scatole di pizza ammuffite, gelati ormai sciolti e la TV accesa che ormai trasmetteva gli stessi programmi da giorni. E perché mai un uomo in carriera e pieno di soldi come Drew Evans si trovava in quella situazione? Beh, torniamo indietro di qualche mese... 

Il libro è narrato interamente da Drew, quindi ci troviamo con un POV maschile. Ed esilarante. Ho riso tanto, forse troppo. Drew dice la verità. La verità sugli uomini. Su quello che pensano delle donne. Delle serate passate con donne diverse ed il non volere una compagna. Insomma, Drew non ci racconta soltanto la sua storia, ma narra la storia ed i pensieri di qualsiasi uomo sul pianeta, a parer mio. 
Quindi, una sera Drew si trova nel solito Pub, dove va sempre per rimorchiare qualcuno. E cerca di rimorchiare Kate. Ovviamente, una ragazza fidanzata. Minuta, capelli castani, tacco 12 cm. E Kate non ci sta. Drew non riesce a togliersela dalla testa, ma sa come consolarsi, of course

Allora, secondo voi rivedremo di nuovo Kate? Ovviamente! Ritroviamo Kate proprio nello studio di Drew. Uno studio che è a conduzione familiare, e tutti si innamorano di Kate. Il papà di Drew. Suo cognato. Un amico di famiglia. E sì, anche Drew. Che non riesce a combattere con questi sentimenti contrastanti. La vuole, ma sa che non può averla. La desidera, ma è convinto che non ha bisogno di lei. Che può divertirsi ugualmente, senza Kate. E qui iniziano i vari 'giochi' a lavoro. Kate e Drew iniziano a farsi dispetti, certe volte anche pesanti. Drew prova questo desiderio verso Kate, ma lei è ancora fidanzata. Insomma, potete benissimo immaginare cosa accadrà, con tutte queste scintille. 
Però, ricordatevi sempre l'inizio del libro: Drew nel suo appartamento, disperato. Com'è arrivato a tanto? Beh, ci sarà da ridere. E poi da emozionarsi. Chi l'avrebbe mai detto che Drew è un romanticone? Eh, miei cari! Vi consiglio il libro, nessuna pretesa e qualche risata nel cervello molto sempliciotto degli uomini!

1 commento:

  1. già mi ispirava, vista la copertina... ora che ho letto la tua recensione credo che lo leggerò presto!

    RispondiElimina