giovedì 16 ottobre 2014

Recensione #58: Segreto (La Trilogia di Lilac #2) di Alessia Esse




Segreto (La Trilogia di Lilac #2) di 
Alessia Esse
Pagine: 572
Pubblicazione: 25 Novembre 2013
Editore: AUTOPUBBLICATO
Prezzo cartaceo: 14.35 €
Prezzo e-book: 2.99 €
TramaSegreto è il secondo volume de La Trilogia di Lilac. Da quando Lilac Zinna ha attraversato la galleria che separa la Francia dall'Italia, la sua vita è cambiata. Le verità in cui credeva sono diventate menzogne, e quelle che ha conosciuto grazie a suo padre hanno fatto crollare ogni restante certezza. E ora che Vega G ha colpito al cuore degli abitanti di Pontenero, Lilac ha un solo scopo: riavere, a qualunque costo, ciò che la Presidentessa le ha portato via. Ma nel mondo che la ragazza sta imparando a conoscere esistono pericoli più vicini e, forse, ancora più letali della donna che ha distrutto il genere maschile. Fra segreti dolorosi e nuove verità, Lilac dovrà imparare a lottare e a sopravvivere senza l'aiuto di chi, fino ad ora, è sempre rimasto al suo fianco.




Vorrei iniziare questa recensione facendo una piccola premessa: i titoli che ha scelto Alessia Esse per la sua trilogia, sono perfetti.

Perché Segreto è formato da 572 pagine di segreti. Dai, ditemi che mi avete capita.
Lilac ormai non è più a Pontenero, ma è a Roma. Dopo che Vega G ha attaccato quel piccolo villaggio, dopo la morte di suo padre che ha conosciuto soltanto per pochi istanti, Lilac si trova in una città sconosciuta. Insieme a Margot, Eloise, Elia e Mister. Avete letto bene l’ultimo nome? No, perché vorrei dirvi che ci sono state soltanto tante lacrime per Mister.
La nostra protagonista si trova nella città eterna, e lì iniziano i guai. Non è come Pontenero, non c’è nulla che la paragoni al villaggio: lì nessuno si aiuta, lì le donne servono soltanto per procreare. Lì gli uomini sono arrabbiati, dopo la Sindrome. E vogliono trovare Vega G per ucciderla.
Il viaggio che farà Lilac è ricco di emozioni: non ha nulla a che vedere con la perfetta Malorai, o con quel piccolo villaggio dove ha conosciuto suo fratello e suo padre. Tutto è diverso.
Sono restia nel leggere le saghe, perché non so mai cosa aspettarmi. Leggo il primo volume che è fantastico, e poi se i restanti non mi piacciono? Se non sono degni di quella saga? E’ successo molte volte, una delle ultime è stata con la saga di Divergent. E purtroppo, ero restia anche con La Trilogia di Lilac. 

Fortuna che Alessia ha scritto un seguito degno di Perfetto, quasi migliore. Dico quasi, perché ho adorato follemente il primo volume. In Segreto i sentimenti e le emozioni di Lilac mi hanno quasi uccisa. I segreti di nonna Francesca, che scoprirà a Roma. I segreti di sua madre, quelli del Capitano Strada. Quelli della sua migliore amica Baguette, ed anche quelli di Elia e Eloise.
Inutile dire che ve lo consiglio, come ho fatto con il primo volume. E ve lo anticipo ora: lo farò anche con il terzo. Perché Infinito è… No, aspettate la prossima recensione >.<

6 commenti:

  1. Libro adorato ed entrato nella mia top ten del 2013!
    Mi è piaciuto di più del primo perchè ha saputo toccarmi il cuore con una moltitudine di emozioni diverse! Ho infinito, lo leggerò presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infinito masterpiece per eccellenza :D

      Elimina
  2. Credo che Segreto sia proprio il mio preferito della trilogia *^* mi è piaciuto tantissimo, anche più di Perfetto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto di più Perfetto, ma il mio preferito resta senza ombra di dubbio Infinito!

      Elimina
  3. Ho letto Perfetto qualche settimana fa e ne sono rimasta particolarmente colpita *-* non vedo l'ora di poter avere tra le mie mani anche Segreto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo Mel! Non vedo l'ora di leggere le tue recensioni :)

      Elimina