martedì 23 settembre 2014

Recensione #53: Teorema Catherine di John Green



Teorema Catherine di 
John Green 
Titolo originale: An Abundance of Katherines
Pagine: 338
Pubblicazione: 21 Settembre 2006
Pubblicazione italiana: 11 Giugno 2014
Editore: Rizzoli
Prezzo cartaceo: 11.90 €
Prezzo e-book: 7.90 €
Trama: Da quando ha l'età per essere attratto da una ragazza, Colin, ex bambino prodigio, forse genio matematico forse no, fissato con gli anagrammi, è uscito con diciannove Catherine. E tutte l'hanno piantato. Così decide di inventare un teorema che preveda l'esito di qualunque relazione amorosa. E gli eviti, se possibile, di farsi spezzare il cuore un'altra volta. Tutto questo nel corso di un'estate gloriosa, passata con l'amico Hassan, a scoprire posti nuovi, persone bizzarre di tutte le età, ragazze speciali che hanno il gran pregio di non chiamarsi Catherine.



“Colin Singleton, noto ragazzo prodigio, noto veterano di conflitti sentimentali con le Catherine, noto sfigato e sitzpinkler non era importante per Catherine XIX, e non era importante per il mondo.”

Non è il primo libro che leggo di John Green, e non sarà nemmeno l’ultimo.
Colin è un ragazzo prodigio di soli diciassette anni, che ha appena finito il Liceo. Non sa cosa fare della sua vita, perché Katherine 19 lo ha appena mollato. La sua diciannovesima fidanzata, e la sua diciannovesima Katherine.
Infatti è proprio questa la stranezza: tutte le fidanzate di Colin, si chiamano Katherine.
Ormai quasi depresso viene in soccorso il suo migliore amico Hassan, ed insieme decidono di fare un viaggio on-the-road. Partono con la macchina di Colin, e da quel momento iniziano le loro avventure.
Entrati in un Emporio, incontrano una strana ragazza. Colin prova qualcosa di strano per lei, ma il peggio è scampato quando scopre che si chiama Lindsay. Non Katherine. Quindi, non ci saranno problemi. Il problema è che il ragazzo di Lindsay si chiama proprio… Colin. Ed è l’esatto opposto del Colin protagonista del libro.
Green questa volta non ci regala una storia d’amore drammatica, anzi. Ci regala una storia sull’amicizia, un’amicizia profonda. Poi sì, c’è anche l’amore. Ma in secondo piano.
Ho trovato Hassan fantastico, pur essendo un personaggio secondario.
Purtroppo invece non ho amato la matematica, per nulla.
Colin crea un Teorema, cioè il Teorema Catherine. Perché tutte le Catherine con cui è stato l’hanno mollato? Un Teorema efficace, perché è possibile applicarlo ad ogni relazione. Ma Colin ci lavora duramente, finché non scopre fatti che aveva totalmente rimosso dalla sua testa.
Green non si è smentito neanche questa volta, e fra un po’ di Teoremi, un’amicizia che durerà una vita ed una non-Catherine ci fa entrare in questo mondo in una facilità impressionate.
Consigliatissimo.
Quattro stelline soltanto per il Teorema (Bleah, odio la matematica!)


“Ma aveva sempre i libri. I libri erano i Mollati supremi: li abbandoni e loro ti aspettano in eterno; se ti affezioni, loro ti ricambiano per sempre.”



22 commenti:

  1. Non mi ha fatto impazzire, ma, nonostante sia quello di Green che meno ho preferito, è stato spassoso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Però da Green mi aspettavo quella 'scintilla' in più che ho trovato nei suoi altri romanzi.

      Elimina
  2. A me è piaciuto molto! È l'unico di Green (ripeto solo di Green) che mi ha fatti scappare qualche sorriso :)
    Hassan è il personaggio che ho preferito u.u

    RispondiElimina
  3. sono combattuta se leggere o no questo libro...tantissimi pareri discordanti!
    bella la copertina dell'edizione che hai inserito qui

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mh, leggilo ma se hai altro in WL aspetta!
      Sì, questa copertina mi piace molto di più della nuova edizione.

      Elimina
  4. Ho finito proprio questa notte Teorema Catherine. Purtroppo non mi ha entusiasmato: ho adorato Hassan e il rapporto tra lui e Colin, ma non è scattata quella scintilla tipica dei romanzi che mi piacciono molto. =/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto abbastanza, ma per poter dare cinque stelline ho bisogno di quella 'spinta in più'. Che per i libri di Green è successo soltanto per Colpa delle stelle e Cercando Alaska

      Elimina
  5. Prima o poi lo leggerò pure io, anche se non è il primo della mia personale lista dedicata a Green u_u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora leggi qualcos'altro prima di Teorema Catherine!

      Elimina
  6. Ce l'ho in wishlist, piano piano voglio leggere qualsiasi cosa quest'uomo abbia scritto :D

    RispondiElimina
  7. Ho letto "Colpa delle stelle " di questo autore, e non mi sono fatta una bella idea su di lui. Aspetto di leggere qualcos'altro per confermare o smentire il mio giudizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mh, invece io il contrario. Con Colpa delle stelle e Cercando Alaska l'ho adorato, invece per Teorema Catherine molto meno...

      Elimina
  8. Da leggere di sicuro! Quando è da vedere però u_u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla! Non ti perdi granché ancora :)

      Elimina
  9. Non so perché ma mi ispira più questo di Città di carta.. :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mh, non saprei cosa dirti. Non ho letto Città di carta ancora. Però a me invece ispira più il secondo :)

      Elimina
  10. Lo voglio leggere. Ce la farà il nostro eroe? ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai che ce la fai! Ti porterà via poco tempo!

      Elimina
  11. Risposte
    1. Sì, ma se hai altro in TBR ti consiglio di smaltirla, e poi leggere questo.

      Elimina