mercoledì 10 settembre 2014

Recensione #49: Schegge di me (Shatter Me #1) di Tahereh Mafi




Schegge di me (Shatter Me #1) di
Tahereh Mafi
Titolo originale: Shatter Me
Pagine: 365
Pubblicazione: 15 Novembre 2011
Pubblicazione italiana: 2 Maggio 2012
Editore: Rizzoli
Prezzo cartaceo: 14.99 €
Prezzo e-book: 11.99 €
Trama: 264 giorni segregata in una cella, senza contatti con il mondo. Juliette non può parlare con nessuno, e nessuno deve avvicinarla, perché ha un potere terribile: se tocca una persona la uccide. Agli occhi dell'organizzazione che l'ha rapita il suo potere è un'arma stupefacente, per lei è una maledizione. Un giorno però nella cella viene spinto Adam. Juliette non vuole fargli del male, e così lo tiene a distanza. Ma Adam non sa del suo potere, e mentre lei dorme in preda agli incubi la prende tra le braccia per confortarla. Da quel momento tutto cambia, perché Adam, immune al tocco di Juliette, è l'unico che può accettarla così com'è. Insieme progettano la fuga, alla ricerca di un mondo che non la consideri più né un'arma né un mostro, ma una persona speciale, che con il suo potere può fare la differenza. 



264 giorni è il tempo che Juliette Ferrars passa rinchiusa in una cella.
264 i giorni che ci sono voluti per cambiare il mondo.
264 giorni che è sola.
Shatter Me si apre in un modo strano, eppure meraviglioso: conosciamo subito la protagonista, cioè Juliette.
Juliette è una diciassettenne con un potere sovrannaturale: il suo tocco uccide le persone. Ecco perché è stata rinchiusa in una cella, lontano da altri individui: non può permettersi di toccare nessuno, soprattutto dopo aver ucciso accidentalmente un bambino.
Entrare in sintonia con Juliette è facile, quasi non me ne sono resa conto: è come se pensassi per lei, come lei. I suoi pensieri sono confusi, la sua mente sta per cedere. Eppure c’è un piccolo quaderno nero che riesce ad aiutarla, dove lei annota ogni cosa.
Finché non arriva un compagno di cella.
Per Juliette è quasi impossibile pensare una cosa del genere, eppure il giorno dopo c’è Adam, accanto a lei. Non sanno nulla, eppure sono a conoscenza di tutto.
Adam può toccarla. E’ l’unico che in diciassette anni che è riuscito ad avere un contatto con lei, e non è morto.
Nessun tocco è letale, per Adam. Juliette inizia a fidarsi di lui, quasi ciecamente. Quasi, perché quando entrambi usciranno da quella cella, ce ne saranno delle belle.
Intanto fuori il mondo è cambiato. La popolazione è in diminuzione, bisogna razionare il cibo, non ci sono più libri. Si fa, si dice e si legge soltanto ciò che La Restaurazione comanda. Ed il capo della Restaurazione è Warner. Diciassettenne anche lui, che fa le veci di suo padre.
Warner è ossessionato da Juliette, e lo è sempre stato. Inizia a trattarla con gentilezza, una gentilezza quasi inquietante. Ed Adam non è più con lei, perché è un membro della Restaurazione. Adam è una guardia, e risponde a tutti gli ordini di Warner.
Così inizia Shatter Me, un mondo distopico strutturato alla meraviglia. Tahereh Mafi riesce a farti affezionare a tutti i personaggi, compreso Warner. Ci riesce con una semplicità travolgente. Con periodi poveri, e frasi tratteggiate. Eppure lo fa.
Consiglio Shatter Me a chiunque sia un appassionato del genere, e soprattutto a chi legge in lingua: purtroppo è stato tradotto soltanto il primo volume della saga, mentre la Mafi l’ha conclusa ed è tutta bella che pubblicata.
Troverete la lettura in lingua parecchio facile, e secondo me anche più profonda.
Quindi, se ancora non l’avete fatto, correte a leggere il primo libro di questa splendida saga!

10 commenti:

  1. L'ho cominciato oggi in lingua e spero non mi deluda *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo non lo farà di sicuro! Però leggi anche le novelle che sono tra Shatter Me e Unravel Me! Importantissime per capire meglio la saga :)

      Elimina
  2. Ce l'ho in lingua a casa da una vita e da una vita sono a pagina 100. Leggere in inglese mi affatica, ma è necessario. Tutti parlano bene di questo libro e devo quindi assolutamente leggerlo (volontà permettendo). xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è così difficile, dai! Munisciti di tanta pazienza e ce la farai :)

      Elimina
  3. Ormai di questa saga ne sento parlare da parecchio tempo. E' arrivato il momento di immergermi nella lettura di questa saga xD Bella recensione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non te ne pentirai! E grazie mille :)

      Elimina
  4. E' in wishlist questo libro *_* anche se la lettura in lingua non è il mio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è difficile leggere questa saga in lingua. Un po' di silenzio/concentrazione ed il gioco è fatto :)

      Elimina
  5. Mi incuriosisce! :D La wishlist si allunga sempre di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo devi leggerlo a tutti i costi!

      Elimina