giovedì 18 dicembre 2014

Recensione #68: The Elite (The Selection #2) di Kiera Cass



The Elite (The Selection #2) di 
Kiera Cass
Pubblicazione: 23 Aprile 2013
Pubblicazione italiana: 28 Gennaio 2014
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo cartaceo: 16.00 €
Prezzo e-book: 9.99 €
Trama: Trentacinque ragazze. Così era cominciata la Selezione. Un reality show che, per molte, rappresentava l'unica possibilità di trovare finalmente la via di uscita da un'esistenza di miseria. L'occasione di una vita. L'opportunità di sposare il principe Maxon e conquistare la corona. Ma ora, dopo le prime, durissime prove, a Palazzo sono rimaste soltanto sei aspiranti: l'Elite. America Singer è la favorita, eppure non è felice. Il suo cuore, infatti, è diviso tra l'amore per il regale e bellissimo Maxon e quello per il suo amico di sempre, Aspen, semplice guardia a Palazzo. E più America si avvicina al traguardo più è confusa. Maxon le sa regalare momenti di pura magia e romanticismo che la lasciano senza fiato. Con lui, America potrebbe vivere la favola che ha sempre desiderato. Ma è davvero ciò che vuole? Perché allora ogni volta che rivede Aspen si sente trascinare dalla nostalgia per la vita che avevano sognato insieme? America ha un disperato bisogno di tempo per riflettere. Mentre lei è tormentata dai dubbi, il resto dell'Elite però sa esattamente ciò che vuole e America rischia così di vedersi scivolare via dalle dita la possibilità di scegliere... Perché nel frattempo la Selezione continua, più feroce e spietata che mai.


La selezione è finita. Ora, c’è l’Elite. Sono rimaste soltanto sei ragazze in gara, ed il Principe Maxon deve sbrigarsi. Deve trovare una moglie e Regina il prima possibile, così da poter portare avanti il Paese al posto dei suoi regali genitori.

Trovate la recensione di The Selection qui, e posso assicurarvi che non mi è piaciuto. Avevo aspettative basse per The Elite, e non avevo poi così torto.
Tutto gira intorno alla protagonista: America Singer.

Finita la Quarta Guerra Mondiale il Paese è suddiviso in caste, dalla numero uno (l’eccellenza), alla otto (le persone più povere.) Come già scritto, ho trovato davvero tante somiglianze con Hunger Games.
Lì i distretti, qui le caste.
Lì un gioco mortale, qui un reality show alla Maria de Filippi. E sì, mancava proprio quest’ultima in questa serie.

Ho trovato The Elite migliore del primo libro, vero. Questo soltanto perché America deve fare delle scelte, e per una volta ci pensa veramente. Non è più quella bambina che non ha avuto cibo per anni (lei è una cinque), ma una ragazza dell’elite. Non sa se ama Maxon, però il suo cuore appartiene ancora ad Aspen, quel povero ex ragazzo (un sei), che voleva sposarla prima della Selezione.

Passa del tempo con il Principe, ma continua a vedersi di nascosto con la Guardia.
Pensavo che dopo Eclipse di Stephenie Meyer, ed i problemi di Bella Swan per Jacob e Edward avessi letto tutto, ma mi sbagliavo. America non sa davvero cosa fare della sua vita. L’ho trovata una lettura scorrevole però, finito in meno di una giornata. E sì, ho letto immediatamente The One dopo, proprio per finire una volta per tutte questa tortura.

Lo consiglio? No, se avete altro da leggere, fatelo. Ma se avete letto il primo, e proprio non avete nulla da fare, finite questa serie.


5 commenti:

  1. A me sinceramente è piaciuto più il primo che questo! Però nemmeno questo l'ho trovato brutto.. L'unico che proprio non mi ha entusiasmato è The one!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The One l'ho trovato esilarante. Presto la recensione :)

      Elimina
  2. Ciao! Io ho letto The selection e proprio non mi è piaciuto. America è irritante, infantile e superficiale e come protagonista non trasmette nulla. E tutta la storia che gira attorno a sta sciocca selezione non sta in piedi.. Bocciato in pieno quindi! Anche se...ho una leggerissima curiosità di sapere come andrà a finire, ma proprio leggera.. più che altro un fastidio :)

    RispondiElimina
  3. Io ho preferito il primo: in questo volume avrei strangolato America una pagina sì e l'altra pure >__< spero che nel terzo il livello di guilty pleasure sia come nel primo :(

    RispondiElimina
  4. A me il primo non è per niente dispiaciuto, devo essere sincera. Vorrei leggere questo ma aspetto esca la versione economica (visto che di The Selection ho la versione in brossura e voglio tutto uguale v.v)

    RispondiElimina