sabato 9 agosto 2014

Recensione #42: Seduzione deliziosa (Chocolat lovers #1) di Tara Sivec


Buon sabato sera, amici! Come state? 
Qui il caldo è arrivato, e quindi mi sto lentamente sciogliendo... Fortuna che ho il condizionatore al massimo, e mi sto praticamente iniettando tutte le stagioni di Teen Wolf, e con ansia aspetto l'inizio di Doctor Who *___* Insomma, avrete ben capito che qui non c'è nessuna novità! Quindi scappo a prepararmi, e vi lascio con una recensione stasera! :*



Seduzione deliziosa (Chocolat lovers #1) di 
Tara Sivec 
Titolo originale: Seduction and Snacks 
Pagine: 345
Pubblicazione: 11 Giugno 2012
Pubblicazione italiana: 30 Gennaio 2014
Editore: Leggereditore
Prezzo cartaceo: 8.00 €
Prezzo e-book: 1.99 €
Trama: Claire è una mamma single: fa la barista e aiuta la sua migliore amica a vendere sex toy, ma spera di riuscire presto a mettere su una pasticceria tutta sua per dare un futuro migliore al suo pestifero figlioletto, frutto di una notte d’amore con uno sconosciuto durante una festa universitaria. Era stata proprio lei a scappare la mattina dopo, senza lasciargli neppure il nome, perché il suo obiettivo era solo perdere la verginità... ma non rimanere incinta! Il “donatore di sperma” era stato impossibile da rintracciare, fino a quando, cinque anni dopo, Claire lo riconosce seduto proprio al bancone del suo bar: cosa fare adesso (a parte lasciarsi cadere dalle mani un vassoio pieno di ordinazioni)?
Questa volta Claire ha tutte le intenzioni di farsi ricordare. E non importa se di mezzo c’è il riconoscimento di una paternità, smagliature post-gravidanza e ingestibili crisi di panico... Anche una storia così può finire con un “e vissero felici e contenti”: basta forzare un po’ la mano al destino e puntare sul profumo del cioccolato.
Per tutte le lettrici, attenzione: romanzo ad alto contenuto di risate!



La trama dice già tutto:

“Per tutte le lettrici, attenzione: romanzo ad alto contenuto di risate!”

Perché sì, riderete tantissimo.
Riderete con Claire, la protagonista di questo libro. Claire che è all’ultimo anno di College, e vuole a tutti i costi perdere la verginità. Ormai è l’unica fra le sue amiche, ed ovviamente loro sono d’accordo con lei: “Devi perderla, Claire. Meglio ancora con qualcuno che non conosci.”
Ed è proprio questo che fa Claire: ad una festa del College abborda il primo maschio più appetitoso, e se lo porta in camera da letto.
Beh, peccato che Claire e questo sconosciuto hanno moltissime cose in comune. Nel giro di poche ore parlano così tanto, che scoprono di essere quasi anime gemelle. Eppure Claire non vuole l’amore, ma soltanto perdere quella maledetta verginità, che sta diventando un peso. Così la mattina dopo indossa i suoi vestiti, e scappa via.
Credete che Claire e questo sconosciuto si rincontreranno anni dopo, e la scintilla schioccherà di nuovo? Vi sbagliate.
Perché Claire invece si porterà dietro quella notte per tutta la vita: aspetta un bambino. Sì, proprio il figlio di quello sconosciuto che amava tanto il suo odore di cioccolato.
Lei prova a cercarlo, ma nulla. Lui è ossessionato dal suo profumo, ma non la trova.
Quindi sì, gli anni passano. Così in fretta che ora Claire ha un bambino pestifero di tre anni, e non ce la fa. Lo ama da impazzire, ma è difficile tenere a bada un bambino come suo figlio, da sola.
E no, non lo sto teorizzando io. Sto dicendo che queste sono i pensieri di Claire, all’interno del libro. Claire snobba le mamme perfette in tutto e per tutti, le donne che dicono che il parto è un’esperienza magnifica, quando invece è soltanto dolore atroce e sangue da ogni parte. E che badare ad un bambino piccolo, non è facile. E non fa proprio per lei.
Fortuna che c’è suo padre e la sua migliore amica. State pensando a quelle migliori amiche che vi aiutano in ogni cosa? Sì, finché non la trascina a vendere sex toys per le case insieme a lei, convincendola ad aprire un negozio. Finché non la invita a cena, e lì, proprio su quel divano, c’è Carter.
E adesso chi è Carter? Avete capito bene, proprio quello sconosciuto che tre anni prima ha messo incinta la nostra protagonista.
Insomma, Seduzione Deliziosa non è per niente male. Rettifico: è splendido.
Ovvio, non è un capolavoro della letteratura, ma vi giuro che ho riso raramente così tanto, dalla prima all’ultima pagina. E poi il bambino di Claire è una forza della natura, e vi giuro che i bambini sono proprio come lui: rompi scatole fino al midollo.
Fra risate, colpi di scena, cioccolato e una peste vi divertirete da impazzire! E per le romanticone come me: sì, c’è anche quella puntina d’amore che non fa mai male!
Consigliatissimo!


Nessun commento:

Posta un commento