venerdì 4 aprile 2014

Recensione #25: On Writing di Stephen King


Buongiorno!
Allora, è inutile che mi scuso per l'assenza: studio, scrittura, vita sociale e bla bla bla. 
Tutte cose che saprete, ormai!
Vi lascio immediatamente alla recensione, io scappo a studiare strano uff...
Voi come state, invece?
Un abbraccio!



On Writing. Autobiografia di un mestiere di
Stephen King
Titolo originale: On Writing: A Memoir of the Craft
Pagine: 320
Pubblicazione: 1 Gennaio 2000
Pubblicazione italiana: 19 Gennaio 2001
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo cartaceo: 15.00 €
Prezzo e-book: 6.99 €
TramaPiù che un manuale tecnico per aspiranti scrittori, questo libro è un'autobiografia del mestiere, in cui la storia personale e professionale di King si fondono totalmente. Il capitolo d'apertura, "Curriculum vitae" ripercorre gli anni della formazione attraverso i momenti di crescita fino al grande successo di "Carrie". "La cassetta degli attrezzi" è invece una disincantata elencazione dei ferri del mestiere. "Sullo scrivere" illustra le fasi del racconto creativo fino all'approdo editoriale; infine "Sul vivere" racconta come l'autore abbia visto la morte da vicino dopo lo spaventoso incidente in cui è stato coinvolto e come, grazie alla scrittura, sia tornato alla vita.



Ho iniziato On writing dopo aver visto un video su youtube (non ricordo chi fosse la ragazza, scusatemi!) dove lei faceva vedere i dieci libri che le hanno cambiato la vita, ed uno di questi era proprio On Writing di Stephen King. 
Non so se lo sapete, ma io amo il Re. Non ho letto tutte le sue opere, ma quelle poche che ho letto mi hanno lasciato sempre qualcosa. Insomma, chi non ama Stephen King? 
E rendersi conto che uno dei tuoi scrittori preferiti ha scritto un libro su come scrivere che giochi di parole mi ha fatta andare in escandescenza. 

On Writing purtroppo non era disponibile su Amazon, la piccola libreria della mia città non lo aveva, e quindi non ho potuto fare altro che comprarlo in formato e-book e in lingua originale. Sapevo che mi sarebbe piaciuto fin da subito, e volevo la versione cartacea immediatamente. Ma niente. Quindi, ora ho la mia copia elettronica di questo libro, ma il prima possibile lo comprerò in versione cartacea, per rileggerlo. 

Stephen King divide questo libro di sei parti: 
Curriculum Vitae
Che cos'è scrivere
La cassetta degli attrezzi
Sullo scrivere
Sul vivere: postscriptum
E ancora, parte prima: porta chiusa, porta aperta
E ancora, parte seconda: letture

Insomma, il Re ci racconta molte cose: la sua infanzia, come ha iniziato a scrivere, come ha conosciuto sua moglie, l'incidente dove ha rischiato la vita, ricominciare a scrivere, come scrivere, leggere tanto, tanto e tanto. 
Beh, direte voi, tutte cose che già sappiamo. Ma leggere consigli su come dovresti scrivere dal Re ha smosso qualcosa dentro me. On Writing non è solo un'autobiografia, ma anche un manuale da tenere sempre nella vostra libreria. 
Ho adorato quando Stephen King raccontava la sua infanzia, dove è cresciuto, di sua madre. Quando ha incontrato una ragazza che gli ha cambiato la vita al college, e che ora è sua moglie. Dei suoi figli, nipotini e così via. 
Delle lunghe passeggiate che fa ogni giorno, e delle dieci pagine che si obbliga a scrivere tutti i giorni, anche se non ha un libro in cantiere. Citazioni che prende dai libri che ha letto, o da quelli che ha scritto lui stesso. Oppure come è iniziata la stesura dei suoi libri: da Carrie al Shining

E' ovvio che consiglio questo libro a tutti, ma soprattutto alle persone che si stanno cimentando nella scrittura da poco tempo. Questo libro ha cambiato il mio modo di pensare. Ed anche la vita. 
Sono felicissima di aver trovato quel video su youtube, quella ragazza che ha parlato di On Writing ininterrottamente, adorandolo ad ogni parola. 

Inutile dirvi che fino ad ora è stata una delle migliori letture del 2014, e che ve lo consiglio ardentemente!

2 commenti:

  1. Desidero molto questo libro, anche se non scrivo. Penso ci sia tanto da imparare in ogni caso.
    Sarebbe bellissimo trovare l'edizione cartacea, ma mi accontenterò di acquistarlo in ebook ;)
    Grazie per averne parlato ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'edizione cartacea, se non in lingua originale, è quasi impossibile da trovare. E sto rosicando moltissimo, perché non è un libro da poco, anzi.
      Diciamo che lo considero la Bibbia per gli scrittori.

      Elimina