lunedì 24 aprile 2017

Let's talk about... #16 | Serie TV in lingua o doppiate? Parliamone!





E’ un problema che negli ultimi mesi mi affligge, e nemmeno poco: guardare le serie TV in lingua originale o doppiate in italiano?
Ma partiamo dal principio…
Il mio amore per le Serie TV nasce alla tenera età di dodici anni, quando litigavo con mia sorella per avere il telecomando. Sì, funzionava proprio così: un giorno toccava a me decidere, l’altro a lei. Non potevo comunque lamentarmi più di tanto, perché lei – essendo la maggiore -, usciva spesso con gli amici, e lì potevo darmi alla pazza gioia.
Soltanto su una cosa andavamo d’accordo: Lost.
Sì, proprio quei poveri cristi su un’isola sperduta.
E sì, ho proprio visto le prime stagioni di Lost su Rai 2, il lunedì sera.
Da quel momento sono entrata in un tunnel senza via d’uscita: le stagioni di Lost su Rai 2 finivano, ma io volevo di più. E ancora. E ancora. Così, - sempre con il PC di mia sorella -, ho scoperto lo streaming. Quel mondo magico, quando ancora esisteva megavideo.
Ho visto tutto Lost in poco tempo, ho aspettato l’uscita in contemporanea con quella americana, e mi sono appassionata a tante altre Serie TV: Grey’s Anatomy, Doctor Who, Doctor House e così via. Tutte serie che prima dello streaming, ovviamente vedevo in Italiano.



Dopo questo piccolo prologo, voglio spiegarvi un’altra cosa: lo streaming e le puntate sub ita mi hanno cambiato la vita.
I miei voti in Inglese al liceo erano cambiati nettamente. Ero brava, spigliata nei discorsi grazie ad ore ed ore spese a guardare serie in lingua. Questa cosa me la sono portata dietro da allora: l’inglese continua a piacermi come poche lingue, e non ho nessun problema a parlarlo con persone madrelingua.



Ora invece, vi spiego il dilemma che si è creato da pochi mesi: l’avvento di Netflix.
Quella piattaforma che amo alla follia, ma che forse dovrei iniziare ad odiare: è troppo.
Troppo, troppo, troppo, troppo.
Per colpa di Netflix ho iniziato dei rewatch delle mie serie preferite senza pensando a un domani. Giorno e notte. Continuamente.
E per colpa di Netflix, ho scoperto delle perle fantastiche.
Sense8.
Una serie di sfortunati eventi.
Girlboss.
Madmen (non puntate il dito, volevo vederlo da tantissimo!)
Tredici.
E così via…
Il bello di Netflix?
  1. Se esce una stagione della serie che state seguendo o volete iniziare, CI SONO TUTTE LE PUNTATE. TUTTE. Non dovrete aspettare settimane, finali di metà stagione, mesi, anni. NO. Esce la prima stagione? Ecco lì che Netflix vi lascia quei 12/13 episodi in una botta sola.
  2. Non fate i tirchi, e abbonatevi a Netflix. Ve lo dice una che scarica da uTorrent come se non ci fosse un domani. Ma volete mettere la combo niente richerche/download/aspettare i sub/qualità pessima. Se trovate un amico malato come voi, abbonatevi a Netflix. Io l’ho fatto con una mia amica: cinque euro al mese, e mille gioie al giorno.
  3. Avete Netflix e una qualità perfetta. Avete 12 episodi nel giro di mezz’ora. Cosa volete di più? La lingua. Siete italiani? Uh, ecco che Netflix ha il doppiaggio italiano. Tedeschi? Uh, ecco quello tedesco. E così via...


Proprio dal mio ultimo punto, torniamo all’inizio: serie tv in lingua originale o in italiano?
Netflix ha cambiato le carte in tavola, e questo si è capito da un po’.
Ciò che mi lascia un po’ spaesata, è che non ho più tutto quel tempo che avevo prima, per perdermi nelle serie.
Le guardo, ma sporadicamente. Sono indietro con molte cose, e mi rode tantissimo per questo. Quello che potrei fare per recuperare un po’ di tempo, sarebbe mettere su una puntata mentre faccio altro: sistemare delle cose poco importanti del lavoro, stare al PC e programmare cose… insomma, multitasking. Ma non ci riuscirei, con la serie TV in lingua. Devo assolutamente vedere/leggere i sottotitoli, sennò perderei qualcosa di importante, che magari non perderei con il doppiaggio.

Quindi, miei cari lettori, una domanda: serie TV in lingua o doppiate?
Avete avuto esperienze negative/positive di serie doppiate?
Aspetto i vostri racconti… con un po’ di terrore!

4 commenti:

  1. Ciao! per quanto mi riguarda dipende dalle voci... molte le preferisco in lingua originale (vedi outlander) ma se il doppiaggio è ben fatto non mi dispiace, soprattutto perché le serie tv mi aiutano a rilassarmi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' da tantissimo che non vedo Serie TV doppiate, quindi immagino che all'inizio ci sia la 'stranezza'... ancora sto valutando sul da farsi :D

      Elimina
  2. Io in generale preferisco la lingua originale e la maggior parte delle serie tv le guardo con i sub. Ma anch'io, come te, sono finita nel vortice del multitasking. Quindi, se so già che mentre guarderò una serie farò anche altro allora sì, scelgo il doppiaggio per forza di cose. Se invece so già che guarderò una serie senza fare nient'altro allora rimango con la lingue originale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora abbiamo lo stesso problema :!

      Elimina