lunedì 7 settembre 2015

Recensione #73: Tutto torna di Giulia Carcasi




Tutto torna di 
Giulia Carcasi
Pubblicazione: 3 Maggio 2013
Editore: Feltrinelli
Prezzo cartaceo: 7.00 €
Prezzo e-book: 7.99 €
TramaDiego lavora alla revisione di un vocabolario. Nei barattoli delle parole chiude tutto quello che riesce a definire. È pratica che gli viene naturale anche nella vita. Cataloga ogni istante: luogo data ora. In uno dei suoi continui spostamenti tra Roma e Pisa, dove insegna, il treno si ferma in galleria per un guasto, le luci si spengono. Nel buio Diego sviene. Una voce arriva lontanissima a tirarlo fuori dalla vaghezza: Antonia. Ieri diventa oggi e domani ieri, l'ordine e la memoria di Diego si allentano. È come se Antonia ci fosse sempre stata eppure non c'era. La loro è una storia d'amore che vuole la perfezione. Più sono vicini, più forte è il rischio che il cerchio si spezzi. Basta una menzogna. Contro ogni logica, l'inganno si rivela più forte della verità e la verità più forte dell'inganno.




Le nuove uscite? Non fanno più per me. 
Sono indietro, forse troppo. Intorno a me gira un lavoro che richiede la mia presenza continua, una vacanza a Londra che si sta avvicinando sempre di più, ed infine - ma non meno importante -, un trasloco imminente. 

Fra tutto questo, le letture si sono dimezzate. Così come il tempo che ho per leggere qualcosa, arrivando la sera a casa stanca morta. 
Eppure, una di quelle sere da "stanca morta" ho deciso di uscire. E Dio ringrazi la Mondadori della mia città, che resta aperta fino a mezzanotte. 

Potevo non entrarci? No, ovvio. 
Così mi sono fiondata dentro, pochi spicci nel portafoglio. I soldi giusti per comprarmi un tascabile da poco, perché non sarei mai uscita dalla libreria senza aver acquistato niente. Il fortunato è stato Tutto torna di Giulia Carcasi. Mai letto nulla di questa autrice, consigliatissima da molti. 
Non volevo iniziare a leggerlo subito, ma la trama mi intrigava. E poi erano così poche pagine che... in due ore e mezza le ho finite. Divorandole. Pagina dopo pagina. Svegliandomi la mattina con occhiaie pazzesche, ma felice. 

Felice di aver conosciuto Diego, di essere entrata nel suo mondo. Una personalità forte in apparenza, ma forse ancora sottomesso da un padre che vorrà sempre il meglio per lui, e da una madre che non potrà lasciare mai. 
Felice di aver conosciuto Antonia, in tutto il suo essere. Senza filtri

Giulia Carcasi racconta una storia breve ma intensa, come se le parole diventassero nuvole per poi polverizzarsi tutto d'un tratto. Nemmeno te ne rendi conto. Non capisci quanto sei entrato dentro quella storia, le loro storie, finché non ne esci. E per uscirne, bisogna chiudere l'ultima pagina del libro. Ma anche lì, non è per niente finita. 
Mi ha fatta riflettere. Piangere. Sorridere. 
Dovevo tornare in questo mondo di nuovo, e non poteva succedere nel modo migliore. 


4 commenti:

  1. Le storie intense sono quelle che non ti aspetteresti mai che fossero tali, a me è capitato con Venuto al mondo proprio poco fa quindi ti capisco ^^

    RispondiElimina
  2. Io sono follemente innamorata di questo libricino. Lo adoro e lo porto nel cuore dal momento in cui l'ho letto circa due anni fa.

    RispondiElimina
  3. Io l'ho amato e odiato, tra una pagina e l'altra. Alla fine, però, l'ho solo amato.

    RispondiElimina
  4. Lo sai che anch'io non ho mai letto nulla della Carcasi! Devo rimediare al più presto >-<

    P.S. Partecipa al nostro giveaway, in palio un bellissimo libro fantasy!

    RispondiElimina